Con il divorzio, i coniugi possono sciogliere definitivamente il vincolo matrimoniale.

Il procedimento di divorzio può essere iniziato su richiesta di uno solo dei coniugi, in assenza di accordo sulle condizioni, oppure può essere richiesto da entrambi i coniugi se sono concordi sulle condizioni.

Nel primo caso si parla di divorzio giudiziale e nel secondo di divorzio congiunto.

Si può chiedere il divorzio una volta trascorso il periodo di separazione personale dei coniugi, di sei mesi se la separazione è consensuale o di un anno se è giudiziale.

Il periodo di separazione si calcola a partire dal giorno della comparizione dei coniugi in sede di prima udienza.

In caso di separazione conclusa per mezzo di negoziazione assistita da un avvocato, i sei mesi decorrono dalla data certificata nell’accordo di separazione.

Lo stesso vale per la separazione effettuata in Comune.

Il divorzio produce effetti fra le parti dal giorno del passaggio in giudicato della sentenza, mentre fa stato verso i terzi dal giorno dell’annotazione della sentenza nel registro dello stato civile del comune in cui il matrimonio fu trascritto.

Con il divorzio, i coniugi riacquistano la libertà di stato e possono risposarsi.

La moglie perde definitivamente il cognome del marito ma non si determina alcun effetto sulla cittadinanza acquistata a seguito del matrimonio.

I rapporti tra i genitori e i figli restano immutati, permanendo l’obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole.

Ovviamente, l’obbligo permane anche in caso di passaggio a nuove nozze di uno o di entrambi i genitori.

Author Profile

Avv. Piergiorgio Rinaldi
Avv. Piergiorgio Rinaldi
La realta' della famiglia in crisi richiede conoscenze approfondite ed una dedizione assoluta. Soprattutto, richiede pratica quotidiana e grande passione personale. Per arrivare al migliore accordo.

La realta' della famiglia in crisi richiede conoscenze approfondite ed una dedizione assoluta. Soprattutto, richiede pratica quotidiana e grande passione personale. Per arrivare al migliore accordo.

0 commenti su “Il divorzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: