Peggioramento economico e alimenti

Ai fini della modifica dell’assegno alimentare o del contributo in favore dei figli, può rilevare il peggioramento economico del coniuge obbligato.

 

Alimenti e peggioramento della condizione economica

I peggioramenti della condizione economica che influiscono sugli alimenti sono ad esempio la diminuzione del reddito, il licenziamento, la perdita del lavoro o in generale un tracollo finanziario. La giurisprudenza precisa però che tali circostanze non giustificano di per sé la riduzione o l’eliminazione dell’obbligo di versare l’assegno di mantenimento.

Ad esempio il marito che ha un elevato tenore di vita non può limitarsi ad addurre il fallimento della propria impresa a giustificazione della richiesta di diminuzione dell’assegno di mantenimento (Cass. 5 aprile 2012 n. 5495).

 

Il peggioramento economico complessivo

La giurisprudenza precisa che il coniuge obbligato deve dimostrare che il fatto accaduto si risolve in una riduzione complessiva delle proprie risorse economiche. Così ad esempio il giudice deve indagare sull’avvenuta perdita del lavoro, l’eventuale trattamento di fine rapporto goduto e la possibilità di svolgere altre attività (Cass. Civ. 24424/2013 e 12125/1993).

Il giudice potrebbe addirittura imporre il mantenimento considerando le modalità con cui l’obbligato al mantenimento ha perso il lavoro, se la circostanza dipenda da sua colpa  (es. assenza ingiustificata dal lavoro).

L’obbligato può tuttavia fare istanza di riduzione se decide di diminuire la propria attività lavorativa, passando, ad esempio, da un tempo pieno a un part time.

 

E se è il beneficiario a perdere il lavoro?

Se è invece il coniuge beneficiario a perdere il lavoro (es. la moglie), la giurisprudenza spesso riconosce per ciò solo il diritto a percepire l’assegno prima non percepito o addirittura a vederselo aumentare (Cass. 4312/2012).

 

Il pensionamento

Può rilevare, come giustificato motivo di riduzione dell’assegno di mantenimento, il pensionamento, anche se il semplice fatto del pensionamento non fa venire meno la solidarietà tra i coniugi e non può di per sé determinare l’esclusione dell’assegno di mantenimento a favore del coniuge più debole.

 

Avvocato matrimonialista roma, diritto di famiglia roma, esperto separazione divorzio roma

Avv. Piergiorgio Rinaldi, esperto in diritto di famiglia

 

 

 

 

 

 

Author Profile

Avv. Piergiorgio Rinaldi
Avv. Piergiorgio Rinaldi
La realta' della famiglia in crisi richiede conoscenze approfondite ed una dedizione assoluta. Soprattutto, richiede pratica quotidiana e grande passione personale. Per arrivare al migliore accordo.
Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: