Normativa semplificata

Il diritto di fratellanza

collocamento fratelli rimanere uniti separazione avvocato roma piergiorgio rinaldi

IL DIRITTO DEL FRATELLI A RESTARE UNITI

| a cura dell’Avvocato Piergiorgio Rinaldi, matrimonialista in Roma

Principio di fratellanza e di sorellanza

La cassazione ha stabilito che, in caso di separazione dei genitori, i fratelli abbiano il diritto fondamentale di restare uniti. Il principio è stato ribattezzato “diritto di fratellanza e di sorellanza”.

In base a questo principio, sembrano essere vietate quelle sentenze “salomoniche” nelle quali si vorrebbero distribuire i figli fra i genitori, alcuni con la mamma e altri con il papà.

In caso di separazione, in buona sostanza, i fratelli e le sorelle devono essere collocati presso lo stesso genitore.

Naturalmente, si tratta di un principio generale che non deve contrastare con l’interesse dei minori nel caso concreto, poiché, ove così fosse, anche quella di separare i fratelli potrebbe rivelarsi un’esigenza improntata alla conservazione degli affetti.

LA CASSAZIONE: I FRATELLI RESTANO UNITI

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 12957/2018, ha quindi rimarcato il principio secondo il quale fratelli e sorelle dovrebbero restare uniti e non essere separati attraverso un collocamento disgiunto.

In ogni caso, la Cassazione ha sottolineato che è fondamentale procedere all’audizione dei minori che abbiano compiuto i dodici anni d’età, al fine di valutare le circostanze che possano incidere sul collocamento ed eventualmente determinare un collocamento disgiunto.

Ricordiamo, tuttavia, che il Giudice non è tenuto ad ascoltare il punto di vista del minore, ove non lo ritenga rilevante. Però, se l’audizione del minore è richiesta dai difensori, il Giudice dovrà motivare in maniera chiara e puntuale i motivi del proprio diniego.

CONSERVARE IL RAPPORTO TRA I FRATELLI

In mancanza di una motivazione valida, dunque, il Giudice deve mantenere il rapporto tra fratelli e favorirlo. Favorire tale rapporto significa valutare anche le opportune modalità di collocamento, che nella maggior parte delle volte vedranno confermato il diritto dei fratelli alla convivenza sotto lo stesso tetto, all’interno di uno schema di collocamento non disgiunto.

Quindi, solo in casi eccezionali si potrà procedere ad uno schema diverso, come quello che preveda ad esempio un figlio per genitore.

Avvocato Piergiorgio Rinaldi –  avvocato matrimonialista in Roma

social minore
Avv. Piergiorgio Rinaldi, esperto in diritto di famiglia

Author Profile

Avv. Piergiorgio Rinaldi
Avv. Piergiorgio Rinaldi
La realta' della famiglia in crisi richiede conoscenze approfondite ed una dedizione assoluta. Soprattutto, richiede pratica quotidiana e grande passione personale. Per arrivare al migliore accordo.
Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: